Primarie a Bologna: partecipazione aumenta grazie a Frascaroli

Le elezioni primarie del 23 gennaio 2011 per il candidato a sindaco della coalizione di centro-sinistra hanno visto un sensibile aumento della partecipazione. Smentendo le previsioni – o auspici? – di vari commentatori, 28’313 elettori del centro-sinistra sono andati alle urne, un aumento del 14% rispetto ai 24920 elettori del 2008.

I tre candidati alle primarie e in particolare il segretario provinciale del PD Raffaele Donini hanno espresso grande soddisfazione per questo risultato.

Se l’aumento di partecipazione ha indubbiamente rafforzato questo strumento di democrazia interna che il PD ha inserito nei suoi statuti, è possibile individuare alcuni dei fattori che hanno portato a questo risultato?

Un’analisi preliminare dei risultati ufficiali della votazione mostra come ci sia, seggio per seggio, una robusta correlazione (+0,708) tra il voto per Amelia Frascaroli (relativo a quello per Virginio Merola) e l’aumento di votanti nello stesso seggio rispetto al 2008.

Negli 11 seggi su 50 dove Frascaroli vince, riesce a farlo portando al voto molti nuovi elettori che si erano astenuti due anni prima.

votofrascaroli2011

Amelia Frascaroli ha vinto nei seggi (quartiere):

12 Arci Millenium  (Porto)

13 Circolo Pavese, Pratello (Saragozza)

14 Coop Risanamento, Via Muratori (Saragozza)

38 Via Belle Arti (San Vitale)

39 Vicolo Bolognetti (San Vitale)

41 Via Castelmerlo (San Vitale)

45 Baraccano (Santo Stefano)

46 Via Orfeo (Santo Stefano)

47 Via Murri (Santo Stefano)

49 Bar Ciccio (Santo Stefano)

50 Cassero (Non residenti, non compreso nel grafico perché non comparabile con il 2008)

Un’altra differenza saliente rispetto ai risultati del 2008 è la maggiore eterogeneità del voto zona per zona, quartiere per quartiere. Due anni fa il candidato Flavio Delbono aveva vinto in tutti i quartieri, e in tutti tranne Santo Stefano aveva ottenuto la maggioranza assoluta dei voti.

Al contrario, nel 2011 Amelia Frascaroli vince in due quartieri su 9 e in 6 zone su 18 (Malpighi, Marconi, Colli, Galvani, Murri, Irnerio), oltre che nel seggio per i non residenti, come si può vedere in questa tabella riassuntiva.

Con la sua capacità di mobilitare nuovi settori dell’elettorato di centro-sinistra con un linguaggio originale e meccanismi di partecipazione inediti, Amelia Frascaroli e le reti di cittadini che in lei si riconoscono potranno giocare un ruolo molto importante nelle prossime elezioni amministrative.

(updated 2016-08: cover image from http://cittacomune.eu )